CISAC LANCIA IL NUOVO SISTEMA ISWC PER REMUNERARE PIU’ VELOCEMENTE GLI AUTORI
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

CISAC LANCIA IL NUOVO SISTEMA ISWC PER REMUNERARE PIU’ VELOCEMENTE GLI AUTORI

In un periodo particolarmente difficile per gli autori di tutto il mondo a causa dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, con le conseguenti ricadute sul piano economico per il settore dello spettacolo, CISAC (la Confédération Internationale des Sociétés d'Auteurs et Compositeurs di cui fa parte anche SIAE) lancia il nuovo sistema ISWC (International Standard Musical Work Code).

Il nuovo ISWC arriva in un momento di forte riduzione delle entrate da fonti tradizionali e, al termine di un lungo lavoro durato due anni, permette di migliorare l'accuratezza, la velocità e l'efficienza del lavoro delle società nel monitoraggio delle opere e nel pagamento delle royalty a esse associate. È il primo aggiornamento del sistema in quindici anni.

"ISWC è uno degli identificatori più importanti nell'industria musicale: sono lieto che l'aggiornamento sia ora completato - ha dichiarato il presidente CISAC Björn Ulvaeus - Traccerà la musica più velocemente e in modo più funzionale, contribuendo a remunerare meglio e più rapidamente gli autori. Il prossimo passo, ora, è assicurarsi che il nuovo standard diventi davvero globale, perché solo l'applicazione universale di quest'ultimo potrà portare vantaggi a tutta la filiera".

In particolare, il sistema aiuterà a monitorare meglio le opere e a remunerarle più rapidamente nell'ambito  dello streaming musicale, settore che sta acquisendo sempre maggiore importanza.

Per Gadi Oron, direttore generale CISAC, “il nuovo sistema farà risparmiare tempo e costi a tutti e, cosa più importante, aiuterà a fornire più diritti d'autore ai creativi. Stiamo ora lavorando a stretto contatto con i nostri partner per assicurarci che il sistema aggiornato venga utilizzato universalmente nel mercato della musica digitale”.

Related