Cinema, tutto pronto per il Festival di Locarno
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Cinema, tutto pronto per il Festival di Locarno

Quella del Festival di Locarno che si apre domani sarà un’edizione "poetica e politica": con queste parole il direttore della rassegna cinematografica Carlo Chatrian, riconfermato fino al 2020, ha descritto l'appuntamento che si terrà nella cittadina ticinese fino al 13 agosto. Proiettato verso le novità cinematografiche, con un ricco programma di debutti, Locarno non dimentica il passato celebrando il ricordo di Abbas Kiarostami, ma anche omaggiando con retrospettive gli artisti ospiti del festival come Jane Birkin, Roger Corman, Bill Pullman e Mario Adorf, protagonista quest'ultimo di una serie legata al cinema tedesco negli anni di Adenauer, e con il Pardo d'onore riconosciuto ad Alejandro Jodorowsky.

Tra i diciassette titoli del concorso internazionale c’è l'italo-austriaco Mister Universo di Tizza Covi e Rainer Frimmel sul mondo del circo. Dario Argento presiede la giuria del concorso Cineasti del presente, dedicato alle opere prime e seconde, che vede l'esordio dell'italiano Yuri Ancarani. Fra i titoli fuori concorso si segnalano poi un documentario su una casa di riposo di Valeria Bruni Tedeschi e il racconto biografico sull'architetto Piero Portaluppi, L'amatore, firmato da Maria Mauti con testi di Antonio Scurati. "Locarno è anche un'occasione per portare avanti l'italianità in Svizzera a dispetto della nostra minoranza demografica", dice il presidente Marco Solari. Dal Festival anche un omaggio a Stefania Sandrelli: all'attrice italiana, che proprio quest'anno ha compiuto 70 anni festeggiando i 55 anni di carriera, sarà consegnato venerdì 5 agosto il Leopard Club Award 2016. Stefania Sandrelli riceverà il premio in Piazza Grande. Intitolato all'Associazione di sostegno del Festival, il Leopard Club Award rende omaggio a una grande personalità del cinema che attraverso il suo lavoro è riuscita a segnare l'immaginario collettivo.

Anche quest’anno il Centro Sperimentale di Cinematografia prenderà parte alla Giornata di Formazione organizzata al Festival del Film di Locarno per l'iniziativa Scuole senza Frontiere. L’appuntamento è per giovedì 4 agosto al Palavideo Muralto, dalle 10.00 alle 12.00, quando verrà proiettata una selezione dei lavori realizzati dagli allievi delle sedi di Roma, Torino, Milano, Palermo e L'Aquila della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia. La Giornata di Formazione, coordinata dal Cisa di Lugano (Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive), è dedicata alle realtà formative in ambito cinematografico e audiovisivo presenti in Canton Ticino, e offre una panoramica sui lavori più recenti prodotti da Cisa, Csc (Centro Sperimentale di Cinematografia), Accademia di Architettura dell'Usi (Università della Svizzera Italiana), SSS_AA (Scuola Specializzata Superiore Arti Applicate) e CSI (Conservatorio della Svizzera Italiana).

 

Related