Casa SIAE a Sanremo 70: dalla parte di chi si emoziona
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Casa SIAE a Sanremo 70: dalla parte di chi si emoziona

Anche per questo Sanremo edizione speciale Casa SIAE - la Casa degli Autori che ogni anno, in forme diverse, approda a Sanremo nei giorni del Festival della Canzone Italiana per essere concretamente al fianco di autori ed editori - ha fornito a produttori, discografici, scrittori di musica e appassionati delle note un luogo di confronto e scambio, offrendo al pubblico di Sanremo l’opportunità di entrare in contatto con big e nuove proposte, di conoscere le novità di ambito SIAE e di conoscere i progetti in campo.

A partire dall’inaugurazione del 4 febbraio: al taglio del nastro erano presenti il Presidente SIAE Giulio Rapetti Mogol, il Direttore Generale Gaetano Blandini e il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri. Insieme hanno accolto i numerosi ospiti di Casa SIAE e un invitato speciale: Paolo Palumbo, il giovane malato di Sla, autore della canzone “Io sono Paolo” (presentata fuori concorso al Festival) che è intervenuto all’inaugurazione con la sua famiglia e ha commosso la platea con la sua passione per la musica e per la scrittura.

Il calendario degli eventi si è aperto il 5 e si è chiuso l’8 con l’annuncio del vincitore di Sanremo 70: in tantissimi hanno partecipato alle iniziative e agli incontri proposti, con una interazione continua anche sui canali social di SIAE, che hanno raccontato con dirette Facebook dei principali eventi e con clip video e post tutti gli accadimenti in tempo reale, sin dalle atmosfere sanremesi del primo mattino - all’indomani delle maratone televisive festivaliere - protagoniste del Che si dice a Sanremo? presentato da Martina Zaralli.

Su tutti i nostri canali social abbiamo assistito a un incremento esplosivo delle interazioni e dei follower, grazie al fatto che Casa SIAE è diventata un punto di riferimento per molti. Per l'evento legato ad Emergency, nel quale Chiara Marchini ha raccontato in che modo i diritti d'autore della canzone "Non mi avete fatto niente" di Ermal Meta e Fabrizio Moro (vincitrice del Festival di due edizioni fa) abbiano sostenuto l’intera attività dell’anno del Centro di primo soccorso e Ambulatorio di Abdara, in Afghanistan! Un progetto lanciato da Casa SIAE e che qui è tornato a festeggiare l'importante traguardo.

Sono venuti a farci visita tantissimi artisti, da Rancore a Paolo Jannacci, Francesco Gabbani, Raphael Gualazzi, Tosca, Al Bano e Romina, il Maestro Beppe Vessicchio, Pinguini Tattici Nucleari, Levante, Dardust, Bugo, Matteo Costanzo, Fasma e Matteo Faustini. E tutte le Nuove Proposte del Festival: gli Eugenio in Via di Gioia, che hanno partecipato animando il palco con il loro Tsunami nel corso del Caffè d’Autore, e poi Gabriella Martinelli e Lula, Leo Gassmann, Fadi, Tecla e Marco Sentieri, che hanno raccontato le loro prime emozioni sul palco de La prima volta, format condotto da Martina Zaralli.

Gli scrittori del Caffè d’Autore sono stati Luca Dondoni de La Stampa, Giuliano Malatesta de Il Venerdì, Riccardo De Stefano di Exitwell ed Eddy Anselmi, autore televisivo e giornalista, che hanno parlato di musica e di Sanremo con Paola Polidoro e con altri ospiti, da Massimo Bonelli di iCompany – anche direttore artistico di Casa SIAE oltre che esperto di musica attuale -, agli Eugenio in Via di Gioia – qui in quanto autori della colonna sonora della serie Involontaria, ispirata al progetto Special Stage di Officine Buone, il talent che porta la musica negli istituti ospedalieri.

Seguitissimi gli appuntamenti che hanno visto protagonisti i rappresentanti delle sezioni SIAE: Matteo Fedeli, direttore della Divisione Musica, ha presentato la app SIAE+ con il giornalista del Corriere della Sera Andrea Laffranchi; Claudio Cabona del Secolo XIX ha dialogato con Pietro Ietto, Direttore della Divisione Rete Territoriale SIAE, che ha fornito la classifica dei dati relativi ai live di musica leggera del 2019. Con Nur Al Habash, responsabile dell’Italia Music Export powered by SIAE abbiamo invece parlato dei nuovi bandi e dei risultati raggiunti nei tre anni di attività dedicata alla promozione della musica italiana all’estero.

Da Casa SIAE è anche partito l’appello al Governo rivolto dall’industria musicale riunita a Sanremo, affinché l’Italia recepisca al più presto la nuova Direttiva sul Copyright. A Casa SIAE si sono incontrati Innocenzo Cipolletta, Gaetano Blandini, Paola Passarelli, Paolo Franchini, Enzo Mazza, Sergio Maria Fasano, Sergio Cerruti, Mario Limongelli, Massimo Benini, rappresentanti di AFI, ANEM, CCI, FEM, FIMI, PMI e SIAE, per illustrare le ragioni per cui il futuro della filiera creativa italiana è strettamente legato al recepimento della Direttiva Europea sul copyright.

Last but not least, siamo stati la Casa anche di Radio Rai: da qui ogni giorno hanno raccontato il Festival Rai Radio 1, Rai Radio Tutta Italiana, Rai Radio Live e Rai Radio Techete’, a due passi dall’applauditissimo palco di piazza Colombo.

Il tutto, reso frizzante anche dalla presenza di FIPE (Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi), che ha curato l’allestimento della zona bar di Casa SIAE offrendo pause piacevoli agli ospiti.

Siamo pronti per #sanremo2021: vi aspettiamo!

Related