Bologna: il Cinema Ritrovato compie trent’anni
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Bologna: il Cinema Ritrovato compie trent’anni

Un viaggio lungo 120 anni di cinema, attraverso tutti i continenti, con 500 proiezioni in soli 8 giorni. La Cineteca di Bologna festeggia i 30 anni del festival Il Cinema Ritrovato, in programma dal 25 giugno al 2 luglio, con proiezioni dal mattino alla sera, in cinque sale, concludendo ogni giornata nel palcoscenico unico in Piazza Maggiore: la prima serata sarà con Tempi moderni di Chaplin, accompagnato dal vivo dall'orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

Saranno nove gli Oscar e sei le Palme d'Oro che parteciperanno a questo importante appuntamento, tra cui Bernardo Bertolucci, Vittorio Storaro, Giuseppe Tornatore, Jean Claude Carrière. E poi ancora Claudia Cardinale, Thierry Fremaux, Marco Bellocchio, presidente della Cineteca. Oltre alle proiezioni sono previste mostre, come quella sui fratelli Lumière, gli inventori del cinema. Verranno proiettati poi film del 1896, nella sezione 1896. Cinema anno uno, l'anno in cui il cinematografo invase il mondo, e film di cent'anni fa, girati all'ombra della Grande guerra. "Consiglio ai cinefili di prendersi del tempo e studiare il catalogo, perché ci sono tantissime proiezioni dal mattino alla sera - ha detto Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca - E' un'abbuffata di cinema. Lo spettatore attraversa la storia; la sala si trasforma in una vera macchina del tempo".

Sostenere la cultura e la creatività è tra gli obiettivi che la Società Italiana degli Autori ed Editori persegue in accordo anche con le maggiori istituzioni e i più prestigiosi festival italiani. In quest’ottica SIAE anche quest'anno è al fianco dell’importante rassegna del Cinema Ritrovato, storica manifestazione che fa rivedere e rivivere il grande cinema dalle sue origini ad oggi.

Related