Berlinale, l’Orso d’Oro a Fuocoammare di Gianfranco Rosi
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Berlinale, l’Orso d’Oro a Fuocoammare di Gianfranco Rosi

E’ stato il film documentario Fuocoammare del regista italiano Gianfranco Rosi il vincitore della sessantaseiesima edizione della Berlinale, che si è conclusa sabato scorso. L’Orso d'Oro del Festival di Berlino torna così all'Italia dopo quattro anni. Nel 2012 ad aggiudicarsi il premio erano stati infatti i fratelli Paolo e Vittorio Taviani con Cesare deve morire.

Fuocoammare, che il regista - vincitore del Leone d' oro a Venezia nel 2013 con Sacro GRA - ha girato nel corso di un anno e mezzo a Lampedusa, documentando da un lato la vita sospesa di alcuni suoi abitanti e dall'altro quella drammatica dei migranti in esodo verso l'Europa, aveva colpito sin dall' inizio critica e pubblico del Festival. "Il mio pensiero va a tutti coloro che a Lampedusa non sono mai arrivati nel loro viaggio della speranza – ha detto Gianfranco Rosi - e alla gente di Lampedusa, che da venti, trenta anni apre il suo cuore a chi arriva". "È inaccettabile – ha aggiunto - che la gente muoia a mare, mentre cerca di superare le frontiere". E questo, ha sottolineato il regista durante la conferenza stampa "non vuole essere un film politico, anche se forse lo è a prescindere".

"Berlino premia Gianfranco Rosi, il suo talento e la poesia dell'accoglienza #fuocoammare#orgoglio" ha scritto il Presidente del Consiglio Matteo Renzi su Twitter. Per il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini "Fuocoammare ha la forza di proiettarci nella quotidianità di Lampedusa, luogo simbolo dei confini europei e dei drammi e del dolore dei migranti del Mediterraneo. Storie di coraggio e solidarietà, raccontate con un linguaggio universale, che scuote il mondo e che fa riflettere sulla necessità di affrontare il dramma dell'immigrazione in modo unitario e umanitario". "Per Lampedusa è una vittoria immensa. In questo momento tutti parlano di noi" ha detto con grande emozione il sindaco delle isole Pelagie, Giusi Nicolini, commentando l'assegnazione dell'Orso d' Oro alla Berlinale 2016 a Fuocoammare.  

Foto Rb Casting

Related