ARTROCKMUSEUM, oggi a Palazzo Pepoli i tre vincitori del contest | Società Italiana degli Autori ed Editori
ARTROCKMUSEUM, oggi a Palazzo Pepoli i tre vincitori del contest
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

ARTROCKMUSEUM, oggi a Palazzo Pepoli i tre vincitori del contest

Si esibiranno stasera, alle 19.30 a Palazzo Pepoli a Bologna, i tre vincitori del contest musicale sostenuto da SIAE nell'ambito di ArtRockMuseum. Il concorso ha visto in gara artisti e gruppi emergenti della nuova scena musicale italiana. La giuria ha deciso di premiare i brani di  Ties, AABU e Fake Jam tra le dieci canzoni più votate sul web nell'ambito dei numerosi lavori inviati. 

Arrivata al suo quarto anno, ArtRockMuseum - Suoni nuovi a Palazzo Pepoli, mantiene inalterato il format che ne ha fatto una rassegna unica nel panorama italiano, ma porta con sé per questa edizione alcuni elementi di novità. Dieci gli appuntamenti, a partire dal 14 febbraio e sino al 18 aprile, ogni mercoledì alle 19.30 e ad ingresso rigorosamente gratuito. Rimane inalterata la struttura di questi singolari concerti "con conversazione". Tutti gli artisti invitati, con la direzione artistica di Pierfrancesco Pacoda, infatti, proporranno una selezione di canzoni dal loro repertorio riarrangiate per gli spazi del Museo della Storia di Bologna: interventi, come si dice in ambito artistico site specific, che mettono in relazione il suono con gli ambienti suggestivi, che lo ospitano.

I concerti si svolgono  in una dimensione informale, dove il rapporto con il pubblico è il cuore’della performances, come se non ci fosse distanza tra chi suona e chi ascolta. Questa relazione tra artista e spettatore è ulteriormente alimentata dalle brevi conversazioni tra gli ospiti e il curatore che intervallano il corso dell’esibizione. Un’occasione, quindi, non solo per apprezzare la musica di alcune tra le realtà più rappresentative della nuova musica italiana, ma anche per conoscere più a fondo i personaggi che si esibiscono.

Nel corso degli anni il respiro della rassegna musicale ArtRockMuseum è diventato nazionale, e sono tantissimi i gruppi e i cantanti che abitualmente riempiono spazi più grandi e che qui vogliono essere presenti proprio per l’unicità della rassegna: da Dente a Lo Stato Sociale, da Iosonouncane a Murubutu, per fare qualche nome.

Per il 2018 ArtRockMusem ha voluto approfondire ancora di più la sua vocazione allo scouting, scommettendo su band al loro primo lavoro discografico, ospitando gruppi giovanissimi e dando spazio a talenti del territorio. Caratteristiche, queste, che sono valse ad ArtRockMuseum il sostegno da parte di SIAE

 

Related