Amatrice nel cuore, grande partecipazione al concerto voluto da SIAE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Amatrice nel cuore, grande partecipazione al concerto voluto da SIAE

Sono arrivati a migliaia per il concerto-evento gratuito, fulcro del progetto SIAE per Amatrice, che si è svolto domenica pomeriggio nell’anfiteatro naturale della montagna tra Amatrice e Campotosto, ferita dal terremoto di un anno fa.

Sotto la direzione artistica di Luca Barbarossa, Gianni Morandi, Carmen Consoli, Irene Grandi, Mannarino e Tosca, con il supporto della Social Band (Stefano Cenci alle tastiere, Claudio Trippa e Mario Amici alle chitarre, Emanuele Ciampichetti al basso, Meki Marturano alla batteria) hanno dato vita a più di tre ore di puro spettacolo, in un continuo di canzoni, duetti e cori. Uno dei momenti più emozionanti è stato sicuramente l’esecuzione del brano finale, ideato da Mannarino e intonato in coro da tutti i cantanti. “Oggi la tristezza se ne va. Ad Amatrice. Ricostruite tutta la città. Ad Amatrice. Ricostruire è come ricordà”. Sono alcuni dei versi della canzone scritta da Mannarino durante il concerto.

Nonostante la giornata di festa, nessuno ha dimenticato che erano tutti là per le 299 vittime del 24 agosto 2016 e per stare al fianco di tutta la popolazione di Amatrice che non vuole mollare. Il sindaco Sergio Pirozzi, che è salito sul palco per i saluti finali, ha ringraziato gli artisti e il pubblico arrivato da tutta Italia e ha sottolineato la forza che può avere la solidarietà. 

TG1 27/08/2017

TG2 27/08/2017

TG R LAZIO 27/08/2017 EDIZIONE DELLA NOTTE - Servizio “Ad Amatrice il concerto del cuore” - minuto 2.56

Related