AL VIA OGGI L'OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI CINEMA PATOLOGICO: PELLICOLE IN GARA FINO A DOMENICA
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

AL VIA OGGI L'OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI CINEMA PATOLOGICO: PELLICOLE IN GARA FINO A DOMENICA

Parte oggi l’VIII Festival Internazionale del Cinema Patologico. La rassegna, che segue quella teatrale realizzata dall’Associazione di Dario D’Ambrosi, si inaugura con la presentazione della giuria, composta dai ragazzi con disabilità studenti presso l’Accademia “La Magia del teatro” e il corso universitario di “Teatro Integrato dell’Emozione”, nato in collaborazione con l’Università di “Tor Vergata”.

Stasera, presso il Teatro Patologico di via Cassia 472, a Roma, sarà presente anche il prof. Alberto Siracusano, presidente della SOPSI - Società Italiana di Psicopatologia, che presenta il suo libro, Risalire in superficie. Ospiti della serata Erminia Ferrari Manfredi, moglie di Nino Manfredi, e l’On. Laura Coccia: con loro D’Ambrosi affronterà il tema della depressione associata al mestiere dell’attore. A seguire la proiezione di Fai bei sogni di Marco Bellocchio.

La giornata di domani verte invece sul tema “Autismo, 100.000 volti” con la proiezione dei film in gara e con la presentazione del libro “Un autistico in famiglia” di Luigi Mazzone. A seguire, proiezione dei film “Tommy e gli altri” di Gianluca Nicoletti e “Una diagnosi: autismo. 100.000 volti” di Simonetta Lumachi e Marco M. Piras.

Venerdì, dopo le pellicole che partecipano al concorso, sarà proiettato il documentario “Le ragazze di Villa Biondi” diretto da Melania Cacucci e realizzato con il materiale di backstage del premiato film di Virzì, La pazza gioia. Tema di sabato è “Follia e(‘) giustizia” con il corto teatrale “Morituri non salutant” di Pier Quarto (ispirato alla vicenda di Stefano Cucchi), che segue la proiezione delle pellicole in concorso.

Domenica cerimonia di premiazione: saranno assegnati i premi al miglior lungometraggio e al miglior cortometraggio e saranno letti gli elaborati del corso di scrittura creativa del Teatro Patologico.

Related