“SPONTANEAMENTE MUSICA”, GLI AMICI DEI MUSICISTI AL DG SIAE: “CI DISSOCIAMO DA RUBERTO”
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

“SPONTANEAMENTE MUSICA”, GLI AMICI DEI MUSICISTI AL DG SIAE: “CI DISSOCIAMO DA RUBERTO”

Come sottolineato anche dalla stampa che l’ha seguita, la vicenda di Spontaneamente Musica di cui ieri abbiamo raccontato l’evoluzione sul nostro sito ha connotati ben diversi da quelli descritti dall’organizzatore Andrea Ruberto.

La lettera scritta ieri dal Direttore Generale SIAE Gaetano Blandini al Signor Ruberto, e per conoscenza al Sindaco di Cuneo, Federico Borgna, è stata letta anche da persone vicine ai quattro musicisti della band Tony Mac Music Show coinvolti nel tragico incidente dello scorso 6 marzo. Gli amici di Antonio Levrone, Marco Inaudi, Gian Paolo Giacobbe e Paolo Papini hanno telefonato al Direttore Blandini, raccontando la loro versione dei fatti.

Il risultato? In una seconda comunicazione indirizzata al Sindaco, il DG Blandini spiega oggi – alla luce di nuovi fatti – la strumentalizzazione sottesa all’organizzazione (e poi all’annullamento) della manifestazione prevista per il 10 aprile a Cuneo.

Signor Sindaco,

mi scuso se torno su questa vicenda nella quale il Signor Ruberto mi ha tirato dentro. 

Ho ricevuto molte email di amici dei musicisti scomparsi e parlato a lungo con due loro amiche. 

Mi hanno spiegato che in molti si sono dissociati da questo "signore" che, contro il volere di amici e familiari, ha strumentalizzato questa tragedia a fini personali. 

Ferma restando la mia personale disponibilità e quella della Siae ad onorare la memoria di quei Musicisti, ci dissociamo da qualsiasi iniziativa non concordata e non condivisa con e dai familiari. 

Il rispetto del loro dolore è prioritario e doveroso. 

Se e quando riterranno, saremo al loro fianco. 

Se qualcuno speculasse su questa vicenda sarebbe davvero vergognoso.

La ringrazio per l'attenzione e le porgo i migliori saluti. 

Gaetano Blandini

Direttore Generale

Related