È ON LINE IL SITO WWW.CO2MUSICAINCARCERE.IT: L'APPELLO DI FRANCO MUSSIDA AI MUSICOFILI
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

È ON LINE IL SITO WWW.CO2MUSICAINCARCERE.IT: L'APPELLO DI FRANCO MUSSIDA AI MUSICOFILI

È uno scambio di emozioni e stati d’animo associati alla musica quello che ha proposto Franco Mussida nell’appello partito nei giorni scorsi da Sanremo: nasce il sito co2musicaincarcere.it, sul quale ogni musicofilo potrà suggerire dei brani – unicamente strumentali – che ama e che evocano particolari emozioni, o aiutano la ripresa nei momenti difficili. Quei brani - colonne sonore, musica etnica, classica, jazz, pop, o elettronica, ma non canzoni –  saranno poi inseriti in audioteche suddivise per nove "categorie di emozioni" e ospitate in quattro carceri italiane: Opera, Monza, Secondigliano e la sezione femminile di Rebibbia. Il numero degli istituti è in crescita, presto saranno una ventina, grazie alla prosecuzione del progetto CO2, sostenuto dal Ministero della Giustizia col patronato della Presidenza della Repubblica, organizzato dal CPM Music Institute e finanziato da SIAE.

“La genialità dei musicisti di tutte le epoche, di tutti gli stili, potrà così essere goduta – dice Mussida, chitarrista, compositore, e membro fondatore della Premiata Forneria Marconi - anche in quei luoghi in cui l’unica libertà è quella del sentire del cuore. Vi ringrazio, e vi chiedo di diffondere questo appello. Attraverso un particolare metodo di ascolto, la vostra Musica risuonerà nel cuore dei detenuti che l’ascolteranno e confronteranno le loro emozioni con le vostre. Per i musicisti e gli amanti del suono organizzato, la Musica è una gioia; un meraviglioso mezzo per vivere e far vivere le nostre più intime emozioni e sentimenti. Ma in carcere, per limitare il dolore di quella condizione, vengono soffocati uccidendo anche quelli che aiuterebbero ad alleviare quel dolore".

Related