Politiche per tutelare il diritto d'autore: il report dell'Osservatorio europeo dell'audiovisivo
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Politiche per tutelare il diritto d'autore: il report dell'Osservatorio europeo dell'audiovisivo

Come potenziare la difesa del diritto d’autore in un settore come l’audiovisivo nell’era della riproduzione digitale? A questa e ad altre questioni legate alla riproducibilità, al web e alla facilità con cui oggi si possono scaricare e condividere contenuti è dedicato il report appena pubblicato dall’Osservatorio europeo dell’audiovisivo dal titolo “Copyright enforcement online: policies and mechanisms”.

Lo studio mette a confronto le soluzioni adottate dai diversi stati membri dell’Unione Europea contro la pirateria, fenomeno che cresce proporzionalmente all’obsolescenza dei supporti fisici e all’aumento dei servizi on-demand in Europa, un cambiamento strutturale nel settore dell’audiovisivo e che costituisce un grosso rischio per i generatori di contenuti.

Le piattaforme illegali, sottolinea lo studio, sono inoltre alimentate dall’incremento pubblicitario che favorisce la diffusione esponenziale di un mercato che minaccia il diritto d’autore in maniera indiscriminata, e che trova sempre nuove strade per aggirare la legalità.

Nel report si mettono a confronto i diversi approcci adottati nel tempo da alcuni paesi, come Regno Unito, Francia, Italia e Spagna: le prime procedono contro l'utente che scarica illegalmente, le seconde prevedono azioni anche contro i siti che forniscono i contenuti. 

Related