Diritto di inedito

Solo l’autore può decidere se e quando pubblicare la sua opera. Può anche lasciarla per sempre inedita od opporsi alla prima pubblicazione, recedendo da contratti che l’abbiano autorizzata. Il diritto di inedito si esaurisce con la pubblicazione dell’opera. Se l’autore ha espressamente vietato la pubblicazione di una sua opera, neppure gli eredi, alla sua morte, possono esercitare questo diritto (art. 24 L.d.A.), che può essere espropriato solo per ragioni di interesse dello Stato ( art. 112 L.d.A.).