Dicono di noi

SIAE supporta attività culturali legate alla valorizzazione di tutti i settori in cui svolge la sua missione di tutela del diritto d’autore con l’obiettivo di non limitarsi ad un contributo economico e al ruolo di sponsor di festival e manifestazioni ma di diventare incubatore di progetti e idee che promuovono la creatività, in particolare dei giovani autori.

Sono sempre più numerosi i progetti che prendono vita e si rafforzano grazie al sostegno della Società Italiana degli Autori ed Editori; ne sono testimonianza i feedback che SIAE riceve costantemente e che sono raccolti in questa pagina.

Scopri tutti i progetti sostenuti da SIAE per cultura e solidarietà.

 

«La notizia di questa iniziativa della SIAE ci è arrivata in un momento in cui Divertimento Ensemble stava progettando un incremento della sua struttura organizzativa e delle sue attività; l’una e l’altra cosa, strettamente connesse, erano urgenti e rese necessarie dai nuovi contatti e scambi internazionali che si erano creati. La difficoltà maggiore era, come è facile immaginare, finanziaria: molte energie e idee ma soldi insufficienti. Il contributo SIAE è stato fondamentale per permetterci di prendere decisioni che forse non avremmo potuto in quel momento prendere (…)Oggi pensiamo ancora a crescere, ovvero a far crescere la diffusione della musica contemporanea, a sostenere con più forza i giovani compositori, a fornire loro occasioni di formazione e di confronto, ad avvicinare alla musica d’oggi giovani direttori d’orchestra e giovani esecutori.»

Sandro Gorli, Direttore Artistico Divertimento Ensemble

 

«Il New MADE Ensemble, da anni divulgatore di musica nuova e promotore da 14 anni del FESTIVAL 5 GIORNATE di Milano, con un numero realmente importante di prime esecuzioni di compositori giovani e meno giovani, di allestimenti e produzioni multimediali, di progetti di musica con orchestra, ha - con il progetto SIAE CLASSICI D'OGGI - ricevuto quel contributo che ha consentito di ampliare in maniera importante la propria programmazione musicale, dando vita così ad una intera stagione di opere da camera e di teatro musicale. L'impegno gravoso di allestimento è stato affrontato con serenità poiché l'ensemble - per la prima volta - ha potuto sentirsi realmente supportato e accompagnato in questo percorso.»

Rossella Spinosa, Direttore Artistico New MADE Ensemble

 

«Plaudo al progetto SIAE – Classici di Oggi e ringrazio questa istituzione che ha consentito all’Ensemble GAMO di realizzare un prestigioso progetto artistico di contenuto culturale.»

Michele Lai, Presidente Ensemble GAMO

 

«L’appoggio che SIAE ha inteso dare all’Ex Novo Ensemble ha consentito una progettazione più ampia e ragionata della rassegna Ex Novo Musica nella quale è stata ospitata la sezione SIAE – Classici di Oggi, progetto che arriverà a presentare – a compimento dei tre anni della sua prima applicazione – più di cinquanta prime esecuzioni di lavori di autori italiani: la scelta degli autori è stata fatta con attenzione al proporre una bilanciata presenza tra le generazioni; a una decina di opere di riconosciuti Maestri del mondo musicale contemporaneo, sono state infatti affiancate molte presenze di giovani esordienti.»

Aldo Orvieto e Claudio Ambrosini, per l’Ex Novo Ensemble

 

«Poter far parte di questa iniziativa ci ha permesso di realizzare un focus sugli autori italiani per noi più importanti e rappresentativi del panorama compositivo degli ultimi decenni, un progetto che difficilmente avremmo potuto realizzare senza il contributo e il sostegno della Siae. La qualità dei concerti e delle attività proposte, l'apprezzamento del pubblico e della critica, l'entusiasmo nel fare questa musica da parte degli interpreti ci testimoniano che il nostro lavoro e le nostre peculiarità nel presentare e promuovere il repertorio italiano contemporaneo vanno nella giusta direzione.»

Mirco Ghirardini, Presidente Ensemble Sentieri Selvaggi

 

« Il contributo ricevuto dal progetto “SIAE – classici di oggi” ci ha, in qualche modo, restituito un respiro creativo che può venir soffocato dalle ristrettezze economiche in cui molti di noi si trovano a operare. Inoltre ci ha spinto a una maggiore attenzione al repertorio italiano e ai giovani compositori del nostro Paese(…) L’augurio quindi è, non solo che il progetto continui, ma che esso sia ancora più sostenuto in futuro perché, come gli ensemble europei dimostrano, è la loro attività internazionale e la loro proposta di programma a diffondere l’opera dei compositori dei loro paesi in tutto il mondo.»

Gianluca Ruggeri, Presidente Ensemble Ars Ludi

 

«Per quanto riguarda dèdalo ensemble il contributo della SIAE è stato determinante anche per la sopravvivenza di una stagione che arriverà quest'anno alla edizione nr 23, sopravvivenza messa a rischio dalla contrazione dei contributi degli Enti locali e dalla penuria di sponsor che non sono attratti da un prodotto che rimane pur sempre di nicchia come la produzione di musica contemporanea. Abbiamo potuto continuare a operare per il nostro numeroso pubblico, dare persino un piccolo contributo ai più giovani compositori che hanno scritto per noi, lavorare sui progetti per i giovani, ascoltatori, strumentisti, compositori o direttori che fossero, organizzare masterclass e, nella prossima stagione, un concorso per direttori.»

Vittorio Parisi, Direttore Artistico dèdalo ensemble

 

«Tempo Reale è il centro di ricerca produzione e didattica musicale fondato da Luciano Berio a Firenze, ente di rilevanza per lo spettacolo dal vivo della Regione Toscana ed ente nazionale di promozione musicale. Il suo inserimento tra i destinatari del contributo SIAE-Classici di oggi ha permesso di ampliare in maniera sostanziale uno dei settori di maggior impegno, ovvero lo sviluppo di strategie concrete per la valorizzazione della creatività giovanile, sia attraverso meccanismi di chiamata pubblica (bandi) sia di attivazione di programmi di residenza presso i nostri studi; il meccanismo dei bandi ha portato alla presentazione di 27 giovani musicisti nella nostra programmazione mentre il programma di residenze ha permesso di accogliere in questi tre anni 24 artisti.»

Francesco Giomi, Direttore di Tempo Reale

 

«Dopo venti anni di attività sostenuta prevalentemente con le nostre forze abbiamo salutato con entusiasmo il riconoscimento datoci dalla commissione di “SIAE – Classici di Oggi”, e grazie al contributo ottenuto nei due anni trascorsi abbiamo prodotto spettacoli che sono stati ospitati da festival prestigiosi proprio perché basati su una integrazione originale fra la componente sonora e la componente visiva delle proiezioni cinematografiche. Inoltre abbiamo organizzato due edizioni di un concorso rivolto a giovani compositori sotto i 35 anni per la produzione di musiche per immagini, ottenendo la partecipazione di circa trecento compositori provenienti da tutto il mondo.»

Luigi Ceccarelli, Presidente Edison Studio

 

Desidero esprimere il mio sentito apprezzamento al progetto “SIAE – Classici di Oggi”. Grazie alle risorse che SIAE ha destinato alle produzioni discografiche, Stradivarius ha potuto realizzare anche quest'anno una vasta gamma di produzioni, riflesso della pluralità del contemporaneo con la musica che si apre alle molteplici espressioni dell'arte (…) In questo momento particolarmente critico per il mercato discografico, auspico che l'iniziativa “SIAE - Classici di Oggi” possa procedere nelle forme avviate per continuare a offrire un indispensabile sostegno alla creatività italiana in musica.»

Roberto Elli, MILANO DISCHI Srl

 

«Il fatto di essere annoverata fin dal primo anno tra le eccellenze inserite nel progetto SIAE-Classici di Oggi è stato determinante per decidere una nuova strategia operativa: da quel momento infatti EMA Vinci records ha investito la maggior parte delle proprie risorse nella musica contemporanea colta, giungendo a creare un’etichetta specializzata, la EMA Vinci Contemporanea, e, nello specifico, una linea discografica che porta lo stesso nome del progetto.»

Giuseppe Scali, EMA Vinci Records

 

«La lunga giornata dell'Aquila e quelle di Amatrice, Camerino e Scheggino hanno un alto valore sia concreto che simbolico per le città in ricostruzione e per il jazz italiano. La risposta del pubblico è stata per il terzo anno numerosa ed entusiastica e il vostro apporto, umano, musicale e organizzativo, ha portato la vita nei luoghi e nelle comunità ferite. Ancora una volta lo strumento della musica diventa un formidabile catalizzatore di energie che suggerisce incontri, pensieri e riflessioni su ciò che tutti stiamo vivendo. Grazie di cuore a tutti quelli che, con la creatività, la professionalità e la passione, hanno contribuito a rendere queste giornate indimenticabili! Grazie al vostro contributo Amatrice avrà anche un luogo di cultura donato con la passione dal mondo della cultura!»

Paolo Fresu e il Jazz Italiano per le terre del sisma

 

«[…] Siamo onorati che un Ente come la SIAE continui a dare fiducia al nostro Premio. Ci impegneremo al massimo, in questo tempo difficile, per mantenere la vostra stima […]»

Alberto Bertoli, Direzione Artistica Premio Pierangelo Bertoli

 

«Grazie per la bella notizia. Come nella scorsa edizione 2016 onoreremo al massimo il sostegno SIAE con un grande impegno promozionale […] Siamo contenti, tutto ciò ci ripaga di un duro lavoro che va avanti da diversi anni. Grazie a SIAE per la fiducia accordataci anche quest’anno…»

Giuseppe Calautti, Responsabile Associazione «Aspettando Godot»

 

«Sono felice e onorata che abbiate scelto di continuare a sostenerci. È  motivo di orgoglio avervi come partner»

Rosaria Colla, Responsabile Animaphix – Festival Internazionale del Film d’Animazione

 

«[…] Desidero ringraziare SIAE a titolo personale e a nome dell’associazione che presiedo, non solo per il preziosissimo e quanto mai gradito sostegno al festival, ma anche per la modalità di invio della domanda, per la trasparenza, per i tempi certi e la tempestività nella comunicazione. Sono qualità sempre più rare per chi lavora nel nostro settore.»

Enny Mazzella, Ischia Film Festival

 

« […] Un contributo essenziale sia per l’autorevolezza della collaborazione che per la stessa realizzazione degli eventi»

Daniela Cassini, Assessore Turismo Cultura e Manifestazioni Comune di Sanremo

 

«Grazie di cuore da parte mia e di tutta MIDJ! Sarà un progetto che rimarrà nella storia del jazz italiano e siamo felici che abbiate accettato di sostenere questa bella iniziativa»

Ada Montellanico, Associazione Italiana Musicisti di Jazz

 

«La ringrazio molto per la graditissima notizia e per la fiducia che SIAE conferma alla nostra iniziativa»

Donatella Tosetti, Film Commission Torino Piemonte

 

«A nome mio e del Club Tenco grazie per la conferma! Grazie anche al Presidente e al Consiglio tutto»

Nino Imperatore, Club Tenco

 

«La ringrazio moltissimo per la comunicazione di una notizia che ci ha reso felici in quanto contribuirà molto alla crescita della nostra manifestazione»

Valentina Casalena, Premio Andrea Parodi

 

«Che bella notizia! Vi ringraziamo molto per la fiducia»

Gloria Cova, Project Director Soundtrack Stars»

 

«Bellissima notizia, sono molto contento!»

Pino Pecorelli, A scuola con l’Orchestra di Piazza Vittorio

 

«Vi ringrazio per il sostegno, anche a nome delle giovani artiste coinvolte nel nostro Festival»

Angela Calicchio, Tramedautore

 

« … Abbiamo vinto il primo premio nella categoria ‘’Roma cresce bene Le Buone pratiche scuola territorio’’. Vi ho menzionato come parte attiva della biblioteca di Elisa e nel mio discorso che è durato 5 minuti ci sono stati 4 applausi per l'operato della biblioteca di Elisa e per  tutte le persone e enti che partecipano nel progetto della biblioteca di Elisa. Abbiamo vinto il primo premio e abbiamo ricevuto  900€ dal Campus Biomedico. Grandi voi che avete permesso la realizzazione del sogno di Elisa a questi livelli cosi alti. GRAZIE»

Giorgio Scala, Una biblioteca per Elisa

 

« …Grazie di cuore per la generosità dimostrata verso la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer. Tutti i progetti che sosteniamo, nella massima trasparenza, per i piccoli pazienti del Meyer sono resi possibili esclusivamente grazie alle donazioni di privati e imprese. Ogni occasione della vita può quindi diventare quella giusta per aiutare chi, più di ogni altro, deve viverla: un bambino.»

Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer