Estensione di Tutela

Ogni Associato o Mandante SIAE ha la possibilità di estendere la tutela ad altre Sezioni, presentando apposita domanda. In questo modo, se hai i requisiti, potrai aderire senza costi aggiuntivi alle varie Sezioni e vedere quindi tutelate tutte le tue opere al costo di un’unica quota di adesione.

 

Gli Autori, Editori o Eredi che abbiano aderito alla SIAE, conferendo il mandato alle Sezioni Cinema o OLAF (esonerati quindi dal pagamento della quota annuale) possono estendere la tutela alle Sezioni Lirica, Musica, DOR presentando l’apposito modulo di domanda e versando il corrispettivo annuo per mandato.

 

La variazione associativa di estensione di tutela può essere effettuata direttamente attraverso:

- il Nuovo Portale Autori ed Editori dove puoi autonomamente modificare in modo semplice e veloce i dati relativi alla tua posizione (attualmente non disponibile per gli Eredi);

- la compilazione del modulo relativo alla variazione richiesta debitamente firmato e inviato tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo:

- autori.servizioclienti@pec.siae.it (se Autore)

- editori.sam@pec.siae.it (se Editore)

- successioni.sam@pec.siae.it (se Erede) 

- il Form web di assistenza SIAE, selezionando il tuo repertorio; Servizi correlati alla gestione del rapporto associativo; Variazioni relative alla posizione SIAE;

- la compilazione del modulo relativo alla variazione richiesta debitamente firmato e inviato tramite raccomandata A/R a Direzione Generale SIAE - Servizio Clienti - Viale della letteratura, 30 - 00144 Roma, con allegata fotocopia di un valido documento di identità.  

 

Per ottenere l’estensione di tutela ad altra Sezione sono necessari gli stessi requisiti e formalità previsti per l’associazione o il conferimento di mandato alla Sezione interessata.

Autore della parte letteraria e/o Compositore

- dichiarazione di almeno un'opera, mediante l'apposito bollettino mod.112, cui allegare il testo ed un esemplare del relativo spartito.

Attenzione: i testi letterari possono essere dichiarati soltanto se completi della parte musicale.

Autore e/o adattatore di opere cinematografiche e assimilate (soggettista, adattatore, sceneggiatore, regista)

- Dichiarazione di almeno un'opera cinematografica/assimilata pubblicata e/o diffusa, mediante l’apposito bollettino di dichiarazione Mod. 117 Autori o Mod. 117 Adattatori/Dialoghisti

- Compilazione in originale e spedizione (ordinaria o a mezzo PEC) dell’allegato alla domanda di iscrizione alla Sezione Cinema.

Si precisa che non è richiesto alcun deposito dell’opera.

Autore della parte letteraria

- Dichiarazione di almeno un'opera mediante l'apposito bollettino mod. 91, insieme ad un esemplare dell’opera nella sua stesura definitiva e drammatizzata.

Compositore

- La tutela della musica rientra nella competenza della Sezione DOR soltanto se si tratta di "musica originale", composta espressamente per "operette", "commedie musicali", "opere di genere drammatico con musiche originali" o "fantasia teatrale" e formi, con il testo letterario, un’opera inscindibile; deve essere dichiarata insieme all’autore della parte letteraria, come opera in collaborazione mediante l'apposito bollettino mod. 91, insieme ad un esemplare dell’opera nella sua stesura definitiva e drammatizzata.

Compositore e/o Autore della parte letteraria

- Dichiarazione di almeno un’opera completa mediante l’apposito bollettino mod. 242, insieme ad un esemplare cartaceo, manoscritto o stampato (integrato o sostituito - quando necessario - da una registrazione su disco, nastro, supporto multimediale, ecc.) della partitura e del libretto.

N.B.: per le elaborazioni di opere di pubblico dominio devono essere depositati l’esemplare dell’opera elaborata, l’esemplare dell’opera originale e una relazione dettagliata del lavoro di elaborazione compiuto.

Coreografo

- Dichiarazione di almeno un’opera mediante l’apposito bollettino mod. 242, insieme ad una riproduzione video dell’opera stessa, completa in tutte le sue componenti.

 

Autore di opere letterarie

Ai fini dell’iscrizione alla Sezione OLAF per la tutela del proprio repertorio letterario con riguardo ai diritti amministrati da SIAE, è necessario presentare la seguente documentazione, avente carattere obbligatorio:

1 Dichiarazione di avvenuta pubblicazione o utilizzazione, completa della relativa documentazione a supporto

2 – Dichiarazione di piena titolarità dei diritti di utilizzazione su tutto il proprio repertorio

Ove, per talune opere, la titolarità di almeno uno dei diritti tutelati dalla Sezione OLAF sia condivisa con altri aventi diritto, è necessario presentare anche:

3 - Bollettino di dichiarazione opere letterarie mod. 344/DL e allegati – uno per ciascuna opera – munito della firma di tutti gli aventi diritto e recante l’indicazione delle quote di spettanza di ciascun titolare con riguardo a ciascuno dei diritti tutelati. A tal fine, sono disponibili, in allegato al mod. 344 DL, 4 template da compilare – uno per ciascun diritto – sui quali fornire tutte le indicazioni richieste. 

Nota Bene - Si precisa che l’eventuale presentazione del bollettino di dichiarazione Opere letterarie mod. 344/DL non può in alcun modo sostituire la richiesta dichiarazione di piena titolarità sui diritti di utilizzazione. Pertanto, l’omessa presentazione della medesima impedisce l’accoglimento della richiesta di adesione alla Sezione OLAF per la tutela del repertorio in questione.

4. Copertina pdf/jpg da cui risulti la pubblicazione anche in self-publishing.

Attenzione: il deposito dell’opera letteraria non è mai richiesto.

 

Autore di opere delle Arti Visive (pittura, scultura, fotografia)

Dichiarazione di responsabilità, cui allegare la relativa documentazione che comprovi la vendita, o l’avvenuta pubblicazione di almeno un’opera su volumi, cataloghi, riviste, ecc., oppure la sua utilizzazione pubblica nell’ambito di mostre, siti internet, ecc.,.

Attenzione: il deposito dell’opera non è mai richiesto.