Diritto di Seguito

Il “diritto di seguito” (droit de suite), è il diritto dell’autore di opere delle arti figurative e dei manoscritti a percepire una percentuale sul prezzo di vendita degli originali delle proprie opere in occasione delle vendite successive alla prima.

Con la Legge 1 marzo 2002, n. 39 “Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alla Comunità Europea-Legge comunitaria 2001 ”, il Governo era stato delegato ad emanare il decreto di attuazione della Direttiva 2001/84/CE sul “diritto di seguito”.

Ciò è avvenuto con il Dlgs n.118 del 13/2/2006 “Attuazione della direttiva 2001/84/CE, relativa al diritto dell'autore di un'opera d'arte sulle successive vendite dell'originale” pubblicato nella G.U. serie generale n. 71 del 25/3/2006 e in vigore dal 9/4/2006.

Il compenso è a carico del venditore ed è dovuto per tutte le vendite successive alla prima cui partecipi, come venditore, acquirente o intermediario, un professionista del mercato dell’arte. Saranno quindi soggette ad esso le transazioni di gallerie, case d’asta o mercanti d’arte, mentre saranno escluse le vendite dirette tra privati. L’importo del compenso sarà in percentuale, individuato per scaglioni, su quanto ottenuto per ogni vendita.

In base alla norma, per opere d’arte si intendono le creazioni originali dell'artista, come quadri, collages, dipinti, disegni, incisioni, stampe, litografie, sculture, arazzi, ceramiche, opere in vetro, fotografie ed esemplari considerati come opere d’arte e originali, nonché i manoscritti.

SIAE è incaricata di incassare il diritto di seguito per conto di tutti gli artisti anche se non associati all’Ente.

SIAE già riceve i diritti dei propri aderenti da parte delle società d’autori consorelle nei cui paesi il diritto di seguito è stato introdotto.

Accedi al Portale Online per la Dichiarazione del Diritto di Seguito

Guida al Diritto di Seguito per l'artista e la sua opera

Guida al Diritto di Seguito per i professionisti del mercato dell'arte

Calcola il compenso

Avvertenza: la legge n. 34 del 25 febbraio 2008 (G.U., supplemento ordinario, n. 56 del 6 marzo 2008), all’art. 11 modifica l’art 150 della legge sul diritto d’autore (n. 633/41), prevedendo una diversa modalità di computo del diritto. La nuova normativa è applicabile dalle vendite effettuate dal 21 marzo 2008 in poi.


Regola per il calcolo del compenso

Dal 9 aprile 2006 al 21 marzo 2008
dal 21 Marzo 2008 in poi
  1. 4% per la parte del prezzo di vendita compresa tra €3.000,00 e €50.000,00
  2. 3% per la parte del prezzo di vendita compreso tra € 50.000,01 e € 200.000,00
  3. 1% per la parte del prezzo di vendita compreso tra € 200.000,01 e € 350.000,00
  4. 0,5% per la parte del prezzo di vendita compreso tra € 350.000,01 e € 500.000,00
  5. 0,25% per la parte del prezzo di vendita superiore a € 500.000,00
  1. 4% per la parte del prezzo di vendita compresa tra € 3.000,00 e 50.000,00
  2. 3% per la parte del prezzo di vendita compreso tra € 50.000,01 e € 200.000,00
  3. 1% per la parte del prezzo di vendita compreso tra € 200.000,01 e € 350.000,00
  4. 0,5% per la parte del prezzo di vendita compreso tra € 350.000,01 e € 500.000,00
  5. 0,25% per la parte del prezzo di vendita superiore a € 500.000,00

Prezzo
(base imponibile ai fini del calcolo del Diritto di Seguito)

Elenco dichiarazioni di vendita

Comprende i nominativi degli autori, le opere oggetto di vendita ed i compensi versati alla SIAE per il diritto di seguito, dai quali verranno detratte le provvigioni SIAE e le ritenute di legge (*).

E' possibile visualizzare l'elenco completo senza impostare nessun criterio di ricerca.

 


Autore Titolo Sale date Prot. n° Amount
sale
Paid DDS amount(*)